“Con il nostro progetto, e grazie anche alla Fipav Calabria, abbiamo coinvolto e sensibilizzato i ragazzi dai 15 ai 25 anni, le atlete che stanno partecipando alle finali nazionali di pallavolo e alcune scolaresche di Vibo. Per contrastare il fenomeno della ludopatia, occorre puntare sulla formazione. L’iniziativa serve a dare i ragazzi l’informazione su un gioco responsabile come può essere quello dell’attività sportiva”.

Lo ha detto Michele Gigliotti (Presidente Adiconsum Calabria) parlando del progetto “Non fare della tua vita un gioco”, coordinato da Adiconsum e cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (MPLS), realizzato in collaborazione con le associazioni dei consumatori AECI Lazio e CODICI.