Doppio furto in un’agenzia di scommesse e in una sala bingo di Viterbo, processo prescritto per i 7 imputati. I fatti risalgono a 11 anni fa, quando i presunti malviventi avrebbero rubato nei 2 colpi rispettivamente 12mila e 50mila euro. I 7 vennero arrestati con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata  ai furti dopo essere stati colti in flagrante durante un successivo tentato colpo a Roma, nella frazione di Acilia. Dopo essere finiti in manette il modus operandi usato, le immagini di videosorveglianza e i cellulari tenuti accesi portarono le forze dell’ordine ad associare gli arrestati anche ai due precedenti furti.