I carabinieri di Francavilla Fontana (BR) hanno denunciato per ricettazione un 55enne del luogo: nel corso di una perquisizione nella sua abitazione è stata trovata una slot machine, perfettamente funzionante.
Chiesta contezza in merito al rinvenimento, l’uomo ha spiegato che a gennaio scorso gli è stata consegnata da una persona che non conosce. Da una serie di accertamenti preliminari effettuati presso l’Agenzia delle Dogane, è emerso che il codice identificativo che è apparso sullo schermo dell’apparecchio risulta registrato da una ditta della provincia di Brindisi.

Ulteriori verifiche hanno stabilito che la scheda del gioco inserita nella slot era stata dismessa nel 2009 poiché non più in regola con le nuove normative. Tali apparecchi, infatti, sono stati banditi dal circuito perché non erano stati predisposti al collegamento in rete con l’Agenzia dei Monopoli e delle Dogane. L’apparecchio risulta essere funzionante e privo di forzature nelle cassettiere ed è stato sottoposto a sequestro.