Il Sindaco di Fondi (LT) Salvatore De Meo e l’Assessore al Bilancio e Tributi Daniela De Bonis rendono noto che nella giornata di venerdì 11 ottobre scorso sono stati sottoscritti presso la sede comunale due protocolli d’intesa con il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Latina Giovanni Lauretti e il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Latina Efrem Romagnoli, rappresentato dal Segretario e Consigliere Dante Stravato.

I suddetti protocolli d’intesa regolamentano la gestione e l’apertura presso il Municipio di Fondi di uno sportello informativo in materia di Procedure di composizione delle Crisi da Sovraindebitamento (Legge n. 3/2012) per informare e orientare cittadini e imprese interessati da difficoltà economiche in merito alle possibilità che la normativa vigente mette a loro disposizione, e conseguentemente valutare e verificare la sussistenza dei presupposti previsti per poter accedere alle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento presso gli Organismi costituiti (OCC).

Con Deliberazione di Giunta Municipale il Comune di Fondi ha nei mesi scorsi individuato e messo a disposizione gratuitamente, per un giorno a settimana, un locale sito al piano terra della casa comunale, determinando di condividere la gestione del citato sportello con l’Ordine degli Avvocati di Latina e con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Latina ove i rappresentanti indicati dai rispettivi Ordini potranno offrire gratuitamente assistenza al fine di fornire le informazioni necessarie per l’accesso alla procedura.

Lo sportello sarà attivo tutti i Giovedì, a partire dal 17 Ottobre, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 17.30.

«Ringraziamo il Presidente dell’Ordine degli Avvocati Giovanni Lauretti e il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Efrem Romagnoli per aver condiviso con l’Amministrazione comunale l’attivazione dello sportello – affermano il Sindaco De Meo e l’Assessore De Bonis –, che nasce dalla condivisione della necessità di dedicare particolare attenzione all’ascolto e all’assistenza di chi vive situazioni di disagio economico, ovvero a soggetti vittime di dipendenze varie, quali ad esempio gioco d’azzardo, alcool, stupefacenti ovvero a soggetti imprenditoriali indebitatisi a seguito della stipula di numerosi contratti di finanziamento. Tale iniziativa va a completare il percorso di sostegno alla persona che da anni abbiamo intrapreso con il Settore Servizi sociali a supporto di persone e famiglie che si trovano in difficoltà».