slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Illustrati, a Fermo, i contenuti del programma attivato dal Dipartimento per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio da gioco d’azzardo patologico (Gap) e della dipendenza da nuove tecnologie e social network durante un incontro organizzato dal Dipartimento Dipendenze Patologiche dell’Area Vasta 4, alla presenza del direttore Licio Livini, della direttrice dello stesso Dipartimento Gianna Sacchini, del sindaco Paolo Calcinaro, del vice presidente della Provincia Stefano Pompozzi, del capitano dei Carabinieri Roland Peluso e del coordinatore dell’Ambito Sociale XIX Alessandro Ranieri, oltre a diversi amministratori del territorio.

“Il nostro lavoro di prevenzione è già partito”, ha spiegato Gianna Sacchini. Il programma del Dipartiment, articolato per macro settori, verrà sviluppato nel corso del 2018. “Volevamo siglare un patto di collaborazione, è importante che alle risorse umane ed economiche già impegnate si aggiunga una partecipazione più robusta ed attiva da parte delle istituzioni e delle organizzazioni del territorio”, ha poi aggiunto. Tra le proposte avanzate da Gianna Sacchini: promuovere nuovi modelli culturali, creare iniziative preventive concordate, coordinare tutte le azioni di prevenzione in essere, sviluppare politiche di contrasto al fenomeno anche attraverso l’uso di strumenti regolatori concessi alle autorità locali, fare una costante attività di contrasto alla criminalità connessa, controllare la pubblicità diretta ed indiretta, premiare comportamenti virtuosi nell’ambito del marketing e del commercio.

Commenta su Facebook