Le entrate fiscali sul gioco d’azzardo calano per un terzo in Estonia a febbraio, e si prevede un calo maggiore durante i mesi primaverili a causa della crisi generata dal Coronavirus. Lo riferiscono i media locali.

“La caduta delle entrate fiscali per il gioco d’azzardo eserciterà indubbiamente grandi pressioni sul Ministero per finanziare progetti concordati”, ha affermato Rait Kuuse, Vice Segretario Generale per le Politiche Sociali presso il Ministero degli Affari Sociali, secondo BNS.

“Il nostro obiettivo, in collaborazione con i nostri partner, è trovare un’opportunità per continuare le attività concordate e, se necessario, per prendere nuove decisioni insieme in determinati luoghi, se, ad esempio, l’attuazione di ciò che è stato concordato risulta impossibile a causa dell’implementazione delle restrizioni.

“I pagamenti per il secondo trimestre del 2020 hanno avuto luogo in aprile, secondo il programma di pagamento concordato, e stiamo lavorando per mitigare gli effetti negativi della crisi”, ha aggiunto Kruuse.