Il Direttore generale dell’Agenzia delel Dogane e dei Monopoli, Marcello Minenna, ha incontrato – tramite web conference – il suo omologo DG dell’OLAF (European Anti-Fraud Office) Ville ITÄLÄ e il suo Vice, Ernesto Bianchi, per attivare azioni sinergiche a tutela della salute e sicurezza dei cittadini europei.
Si tratta in particolare di prevenire importazione di materiali di protezione individuale scadenti o addirittura pericolosi.
I DG hanno convenuto, che, in vista della massiccia entrata di materiale dall’estero, sia opportuno un attento monitoraggio per intercettare i flussi a rischio che arrivano in Italia in libera circolazione dai più importanti punti di ingresso europei, ma anche che l’attività di prevenzione non vada a scapito dell’accresciuta domanda di mascherine.
ADM si avvarrà dei propri laboratori per la verifica della corrispondenza dei prodotti agli standard di qualità unionali. Il servizio potrà essere esteso anche ad altre amministrazioni doganali che ne abbiano necessità, come recentemente proposto dalla DG TAXUD della Commissione europea che ha individuato un nucleo di laboratori europei (principalmente ADM) a cui indirizzare le richieste di verifica.
E’ stato anche trattato il tema dell’e-commerce e della necessaria interrelazione delle Dogane con le piattaforme online.