Sono scattati questa mattina i controlli straordinari da parte della Polizia Locale di Forlì per verificare lo stato di attuazione delle misure relative al contrasto e al contenimento del diffondersi del virus COVID-19 sull’intero territorio comunale forlivese.
“Verranno effettuati controlli capillari in tutto il nostro comprensorio per verificare che le attività di piscine, palestre, centri sportivi, centri ricreativi, centri culturali, centri sociali, centri benessere e centri diurni siano attualmente sospese così come previsto dal Decreto del Presidente della Giunta regionale di ieri pomeriggio. I nostri agenti monitoreranno anche gli esercizi commerciali, le attività di ristorazione e i bar, ivi compresi quelli collocati all’interno dei centri commerciali, per far valere quelle che non sono più solo raccomandazioni in termini di ingressi contingentati, affollamento dei locali e rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, ma dei veri e propri obblighi a carico del gestore. La Polizia Locale interverrà nell’immediato con strumenti che possono comportare, così come previsto dall’art.2 comma 1 lett. e) del DPCM dell’8 marzo, anche la sospensione dell’attività in caso di violazione. I controlli verranno effettuati dai nostri agenti in divisa ma anche in borghese perché di fronte a quella che a tutti gli effetti è un’emergenza sanitaria di portata globale, non si possono adottare atteggiamenti pressapochisti o superficiali. Ci sono delle norme, di natura precauzionale, che ci impongono degli obblighi in termini di ordinaria convivenza e che vanno assolutamente rispettate perché, in caso contrario, si creerebbero le condizioni di incremento del rischio in termini di salute pubblica e diffusione del contagio. È per questa ragione che si devono assolutamente evitare gli assembramenti nei locali pubblici e la concentrazione di più persone, soprattutto dei più giovani, in bar e pubblici esercizi.”
“Va detto” – conclude Mezzacapo – “che il nostro obiettivo non è quello di elevare delle sanzioni a prescindere ma di contrastare l’emergere e la diffusione di situazioni pericolose per i nostri cittadini. Come Amministrazione chiediamo a tutti i forlivesi di prendere coscienza dell’emergenza che stiamo vivendo e dell’importanza di rispettare gli obblighi di legge che ci chiedono un sacrificio responsabile e quotidiano per superare il prima possibile la crisi dettata dal diffondersi del Coronavirus.”