“La videoconferenza dei Direttori ha deciso, al fine di garantire la sicurezza del personale in questo particolare momento emergenziale, di porre tutti i dipendenti ADM in modalità di “lavoro agile”, indipendentemente dalla presentazione di una specifica istanza”. Lo comunica in una nota l’agenzia.

“Al tempo stesso le strutture strategiche ADM rimarranno pienamente operative per garantire: le attività di sdoganamento finalizzate al transito delle merci in particolare quelle di carattere alimentare e farmaceutico e relativa filiera; il controllo viaggiatori; i controlli disposti dall’Autorità Giudiziaria; la produzione dei beni da assoggettare al regime accise; le attività estrazionali; le analisi di laboratorio su stupefacenti su richiesta/delega delle Procure; la gestione dei sistemi informativi e di tutti i servizi amministrativi e di logistica; servizi di supporto ai tabaccai; depositi reperti sequestrati di Bari, Adria e Benevento, ove necessario.

Previsti, su indicazione delle autorità sanitarie, interventi di sanificazione delle postazioni di lavoro”.