Torna la cassa integrazione al Casino de la Vallée di St-Vincent. La direzione della Casa da gioco valdostana ha inviato ai dipendenti una lettera con la quale spiega che “alla luce delle disposizioni Dpcm del 18 ottobre, che hanno comportato la riduzione degli orari di apertura della Casa da gioco” dalle ore 8 alle ore 21, “la Società presenterà a breve la domanda per il ricorso allo strumento di integrazione salariale (assegno ordinario) sino al 15 novembre prossimo”.

Per quanto attiene le attività sia della Casa da gioco che del Grand Hotel Billia, del quale era stata paventata la temporanea chiusura nei giorni scorsi, “si manterranno i servizi strettamente necessari al funzionamento dell’Azienda”.

L’ammortizzatore sociale – si legge su aostacronaca.it – verrà comunque richiesto anche per le differenze tra orario lavorato e orario contrattuale. Le attività degli uffici si svolgeranno con il ricorso alla dotazione organica minima strettamente necessaria al funzionamento, mettendo in rotazione, su indicazione dei Responsabili, tutti i componenti degli uffici, Responsabili compresi.

Eventuali eccezioni legate al rispetto di termini o scadenze amministrative saranno autorizzate singolarmente ed esclusivamente dalla Direzione Generale.

“Considerata la rapida evoluzione della tematica emergenziale ed i probabili, e già annunciati, aggiornamenti normativi – conclude la lettera – la Società si riserva di modificare ulteriormente l’organizzazione del lavoro”.