Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “L’appuntamento di oggi rappresenta un’occasione per mettere a fuoco questioni sociali. Il Gioco d’azzardo patologico interessa anche questa provincia. La nostra mission, come Polizia di Stato, assume specifica rilevanza all’essere al servizio della Comunità. La Polizia di Stato dedica attenzione a prevenzione e a informazione. Nel mese di dicembre è stato sottoscritto un protocollo d’Intesa per la prevenzione e il contrasto del Gioco Patologico che vede coinvolti diversi attori istituzionali, anche il Sert. Il fenomeno deve essere affrontato attraverso il coinvolgimento delle varie istituzioni e associazioni di volontariato”.

Queste le parole del Questore di Cosenza Giancarlo Conticchio in occasione del Convegno organizzato dalla Questura di Cosenza sul tema: “Ludopatia: Prevenzione e Sicurezza Sociale”.

“Il problema del gioco va affrontato attraverso strumenti predittivi e preventivi, il monitoraggio, programmi di informazione e formazione, strumenti repressivi. Il nostro compito è ridurre i fattori di rischio. Nella rete internet dilagano giochi dove l’anonimo interlocutore si isola e viene inghiottito dalla rete, si distacca dalla realtà quotidiana. La ludopatia rappresenta un fenomeno in costante aumento, siamo chiamati a darne risposta con azioni sinergiche che coinvolgono il lavoro di rete istituzionale, ognuno deve fare la propria parte” ha concluso.

Commenta su Facebook