A Ravenna sono stati proibiti i giochi, ancorché leciti, come lotto e gratta e vinci, ma c’è chi ancora fatica a rispettare il divieto: ieri pomeriggio è stato denunciato un tabaccaio che riscuoteva una scommessa. Il reato per tutti è l’articolo 650 del codice penale, il mancato rispetto dei provvedimenti del’autorità, che potrebbe portare a una pioggia di decreti penali di condanna di poche decine di euro, a cui però vanno aggiunte le spese di avvocato.