I carabinieri della stazione di Carbonara di Nola (NA), impegnati in un servizio a largo raggio volto a controllare le attività commerciali, sono entrati in una sala scommesse al cui interno si trovavano cinque ragazzi di età compresa tra i 14 e i 16 anni che sono stati sorpresi mentre “studiavano” al monitor i possibili risultati del campionato di calcio su cui scommettere. I minori – tutti del posto – sono stati affidati ai genitori mentre l’attività è stata sospesa. Per il titolare della sala scommesse una sanzione salata per aver consentito l’acceso ai minori.