Nel 2019, la polizia cinese ha risolto oltre 7.200 procedimenti penali relativi al gioco d’azzardo online, arrestando un totale di 25.000 sospetti. Lo ha reso noto oggi il ministero della Pubblica Sicurezza di Pechino.

Lo scorso anno, ha sottolineato in conferenza stampa il funzionario del ministero cinese Li Jingsheng, la polizia ha sequestrato e congelato oltre 18 miliardi di yuan (circa 2,62 miliardi di dollari) di fondi legati al gioco.

Secondo Li, nel 2019 oltre 1.100 cittadini cinesi sospettati di essere coinvolti in attività transfrontaliere di gioco d’azzardo online sono stati consegnati alla polizia del Paese dalle autorità di altri Stati. La polizia, ha proseguito il funzionario cinese, ha sgominato varie reti criminali che gestivano una serie di casinò all’estero, attirando giocatori d’azzardo in Cina.

Il ministero ha inoltre illustrato 10 casi tipo di gioco d’azzardo online transfrontaliero. In uno di questi, la polizia della provincia del Guangdong, in Cina meridionale, ha arrestato 112 sospetti e congelato 112 milioni di yuan di fondi legati al crimine organizzato, dopo aver sgominato lo scorso settembre una banda dedita al gioco d’azzardo online