guardia di finanza
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Una sala scommesse abusiva e’ stata scoperta da finanzieri del comando provinciale di Catania: sequestrati personal computer, monitor, hardware e denaro contante al gestore del locale sprovvisto di autorizzazioni, il quale accettava on-line scommesse su siti di allibratori esteri non autorizzati dai monopoli di Stato.

Requisita nella sala anche un’apparecchiatura del tipo totem (la quale, attraverso la connessione telematica, permetteva il gioco su casino’ virtuali gestiti da operatori illegali) ed un apparato illecito che riproduceva, nei tratti essenziali, il gioco del poker, vietato dalla disciplina richiamata dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

Indagini specifiche sui personal computer hanno permesso di accertare anche delle violazioni alla normativa sulla tutela del diritto d’autore per effetto dell’istallazione e utilizzo di copie contraffatte del sistema operativo. E per finire scoperto l’abusivo allaccio alla rete di energia elettrica, realizzato mediante manomissione di un contatore. I gestore e’ stato segnalato all’autorita’ giudiziaria per diversi reati che vanno dall’esercizio abusivo e organizzazione di pubbliche scommesse sportive.

Contestate violazioni amministrative per 25 mila euro.
Commenta su Facebook