polizia ctd

SCOMMESSE – Nell’ambito del piano d’azione per la prevenzione e il contrasto al gioco d’azzardo, personale del Commissariato Librino ha proceduto ad effettuare controlli presso i centri scommesse situati nel territorio di competenza.

Nello specifico, in un villaggio gli agenti hanno deferito in stato di libertà il titolare e l’operatore di uno dei predetti centri, in quanto gli stessi effettuavano giocate al banco, ricevendo il corrispettivo in denaro dagli scommettitori, pur essendo sprovvisti della prevista licenza e delle necessarie concessioni. Il titolare dell’attività di scommesse veniva, altresì, denunciato per aver omesso di comunicare al Questore di Catania i propri dati anagrafici e l’esistenza dell’attività di raccolta di gioco con vincita in denaro.

Infine, all’esercente veniva contestato un altro illecito amministrativo per aver installato e reso funzionanti, mettendoli a disposizione del pubblico, alcuni computer che attraverso la connessione telematica consentivano ai clienti di giocare su piattaforme di gioco on line prive di qualsiasi titolo di concessione e autorizzazione rilasciato dalle competenti autorità.

Complessivamente all’esercente dell’attività non in regola venivano comminate sanzioni per un importo complessivo pari a quasi 25.000 euro e sequestrati n. 5 PC che si trovavano all’interno dell’attività commerciale.

Commenta su Facebook