L’Associazione tedesca dei casinò registra un calo  dei bilanci nel 2021 legato agli effetti delle restrizioni per il COVID. “Abbiamo avuto perdite l’anno scorso, come altri settori nel segmento dell’intrattenimento”, commenta Kerstin Kosanke , CEO dell’associazione dei casinò.  “La pandemia ha anche costretto i casinò a limitare le operazioni commerciali e a inviare temporaneamente i dipendenti a lavoro ridotto. Tuttavia, non abbiamo dovuto chiudere alcun locale commerciale.

Il totale del fatturato è composto dai proventi delle slot machine (2021: 444,1 milioni di EUR, 2020: 487,8 milioni di EUR, -9%) e da quelli dei giochi classici, che nel 2021 ammontavano a 61,3 milioni di EUR (2020: 78,7 milioni di EUR, – 22 per cento). Secondo l’associazione nel 2021 il numero di visitatori è sceso a 2.456.580 (2020: 3.343.081). Il confronto con il 2019 mostra le conseguenze della pandemia: il fatturato complessivo è sceso del 41 per cento, le slot machine hanno perso il 37 per cento e il gioco classico del 62 per cento.