Latita la cassa integrazione al Casino de la Vallée di Saint-Vincent. Il 28 maggio scorso la direzione della casa da gioco ha informato i dipendenti che l’azienda ha presentato nei giorni scorsi la nuova domanda di proroga allo strumento di integrazione salariale (assegno ordinario FIS) sino al prossimo 6 giugno.

Il problema è che, ha comunicato la Casino spa, ad oggi non è ancora pervenuta l’autorizzazione da parte dell’Inps relativa ai periodi di cassa integrazione precedentemente richiesti ovvero dal 29 marzo al 23 maggio. “Senza questa autorizzazione – si legge nella lettera inviata ai lavoratori – non è possibile trasmettere i file di richiesta di pagamento diretto all’Ente”.

E’ quanto riporta aostacronaca.it.