E’ stata fissata per il prossimo 24 maggio l’udienza in camera di consiglio presso il tribunale di Aosta per l’omologa del nuovo piano concordatario in continuità della Casinò de la Vallée spa, dopo che il primo era stato annullato per un vizio formale dalla Corte d’appello di Torino nel luglio 2020.

In base al piano, è previsto il pagamento integrale dei crediti prededucibili, il pagamento integrale dei creditori privilegiati e “un soddisfacimento in misura, almeno, pari all’80%, per i creditori chirografari”, entro il 2024.

È di 21,3 milioni di euro il debito vantato dai 303 creditori, che a maggioranza hanno dato il via libera al piano. La riapertura il primo luglio prossimo, prevista dal decreto legge del governo Draghi, è proprio la data che il piano di concordato, redatto nei mesi scorsi, prende in considerazione per la ripresa delle attività. Lo riporta l’Ansa.