guardia di finanza

Irregolarità in 15 impianti su 19 sono state riscontrate dalla Guardia di Finanza di Caserta all’esito dei controlli realizzate in tutta la provincia sulle cosiddette «pompe bianche», stazioni di servizio indipendenti che non fanno parte del circuito delle più note compagnie di distribuzione di carburante e che sono in continuo aumento sul territorio.

In particolare in un distributore sono state sequestrate 3 slot che non erano collegate alla rete telematica dei Monopoli di Stato, essendo prive del nulla osta per la messa in esercizio.

Commenta su Facebook