Nella giornata di ieri, agenti della polizia di Stato, in servizio al commissariato di Noto, a seguito di predisposti controlli amministrativi in alcuni esercizi commerciali di raccolta scommesse, effettuati insieme a personale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, hanno sanzionato il gestore di un locale, sito a Canicattini Bagni (SR), riscontrando numerose irregolarità e mancanza di previste autorizzazioni.

Alla fine dell’accertamento, il titolare dell’esercizio di giochi e scommesse è stato denunciato per esercizio abusivo di scommesse e per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, attesa la circostanza che lo stesso non ha osservato un decreto del questore della provincia di Siracusa con il quale gli era stata già vietata la prosecuzione dell’attività. Gli agenti hanno sequestrato degli apparecchi da gioco e hanno elevato, al denunciato, sanzioni amministrative per un totale di 36.000 euro.