Beppe Signori “assolto perché il fatto non sussiste”, quindi con formula piena, per la nota vicenda del calcioscommesse a Modena. Per le motivazioni occorrerà attendere novanta giorni ma l’assoluzione arrivata oggi ha messo la parola fine al lungo iter giudiziario. Signori era finito alla sbarra per le presunte combine di Modena-Sassuolo e Modena-Siena del 2011.

L’ex attaccante solo un mese fa era stato assolto con formula piena anche in tribunale a Piacenza, dove era imputato per la partita Piacenza – Padova del 2 ottobre del 2010.