I recenti casi di buffering e blocchi della trasmissione che si sono verificati in tutta Italia durante la prima giornata di Serie A di calcio hanno creato diversi problemi ai tifosi, ma hanno colpito anche il mondo delle scommesse. A farne le spese in particolare gli opertori che offrono palinsesti legati alle puntate live, giocate che necessitano inevitabilmente di tempestività e pari possibilità per i giocatori.

E’ quindi inaccettabile che le partite trasmesse anche su Sky siano visibili su Dazn con il segnale che arriva in ritardo, così come è un problema la discrepanza tra chi è davanti alla tv e chi è allo stadio, con relativa disparità di trattamento inconciliabile con l’essenza stessa della scommessa.

Cristiano Cinotti, Sportsbook Manager di Sisal spiega su ilgiornale.it: «Le quote e le principali informazioni sull’andamento della partita si aggiornano in tempo reale sulle piattaforme di gioco, correndo il rischio di anticipare alcuni momenti clou come gol, rigori sbagliati o cartellini. Per fortuna l’accordo destinato ai locali pubblici ci ha consentito di ripristinare quelle giocate live che avevamo pensato di dover escludere, proprio a causa della discrepanza di diversi secondi tra la realtà e lo streaming. Le scommesse in diretta ormai rappresentano una modalità di gioco in continua crescita rispetto alle puntate classiche del pre gara».

Intanto l’AgCom ha confermato la tenuta delle rete internet nazionale e ha messo Dazn alle strette, riservandosi «di prendere provvedimenti anche urgenti a tutela dei singoli consumatori» qualora i disservizi dovessero continuare.