Print Friendly, PDF & Email

Dal mese di aprile la commissione di gioco del Belgio ha stabilito che le loot box sono equiparabili al gioco d’azzardo e pertanto devono essere rimosse dai giochi in cui se ne fa ampio uso. In seguito alla sentenza Blizzard, Valve e 2K Games hanno deciso di disabilitarle nei rispettivi giochi, mentre Electronic Arts ha proseguito senza alcun intervento su FIFA Ultimate Team, la modalità online di FIFA 18.

Il governo belga avrebbe, quindi, deciso di aprire un’indagine penale nei confronti di EA per la mancata osservanza delle leggi vigenti sul gioco d’azzardo in Belgio, cosa che se confermata comporterebbe per la casa di FIFA non pochi problemi.

Dal canto suo Electronic Arts continua a ritenere di non aver fatto nulla di male e che per quanto riguarda FIFA 18 “i giocatori ricevono sempre un numero specifico di elementi in ogni pacchetto di FUT che non possono essere usati per incassare denaro reale”. Il CEO Andrew Wilson ha inoltre spiegato che le casse premio non sono gioco d’azzardo perché i giocatori conoscono la quantità di oggetti che otterranno aprendole.

Commenta su Facebook