L’industria del gioco d’azzardo belga ha chiesto al Governo un incontro ufficiale per avere chiarimenti circa la riapertura delle attività.
I principali operatori sono stati quindi ricevuti dal Consiglio di sicurezza con l’obiettivo di definire un programma di riapertura per la seconda fase di contenimento dell’epidemia. Alla fine della riunione del 3 giugno, il Primo Ministro ha annunciato che i casinò potranno riaprire solo dal 1° luglio.
L’industria del gioco d’azzardo sta attraversando una forte crisi in Belgio. Il mercato digitale sta lottando per mantenere la propria attività mentre gli operatori fisici sono completamente fermi. Per tutelarsi dal fallimento e salvare i loro salari, i principali operatori hanno deciso di allertare il governo. L’incontro si è tenuto il 3 giugno scorso. In seguito, il Consiglio di sicurezza ha aderito alla loro richiesta e ha predisposto un calendario per la riapertura dei casinò.
Sfortunatamente, gli operatori dovranno comunque avere ancora pazienza. I casinò non possono riaprire fino al 1 luglio. Per quanto riguarda le sale da gioco e le sale scommesse non è stata ancora presa alcuna decisione. Un nuovo decreto ministeriale è atteso nei prossimi giorni. Dovrebbe fornire maggiori dettagli sul futuro di questi stabilimenti.