azzardo
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – La Società della Salute fiorentina nord ovest scende in campo contro il gioco d’azzardo patologico e lo fa attraverso una rete di soggetti istituzionali, del volontariato e del privato sociale. Questi insieme alla UF Dipendenze della zona fiorentina nord ovest, saranno coinvolti in un lavoro finalizzato al contrasto e alla prevenzione del fenomeno. Per la costituzione di un tavolo interistituzionale che si occupi a vario titolo delle problematiche correlate al gioco d’azzardo.

La Società della Salute zona fiorentina nord ovest ha infatti pubblicato una manifestazione d’interesse con scadenza oggi, lunedì 4 giugno. E’ rivolta proprio al mondo del volontariato e del privato sociale. Invitandolo a manifestare il proprio interesse a partecipare alle azioni congiunte di prevenzione e contrasto del gioco d’azzardo sul nostro territorio.

L’iniziativa nasce con lo scopo sia di rispondere alle crescenti problematiche correlate al fenomeno del gioco d’azzardo sia di sensibilizzare la comunità sui rischi connessi. Da qui la necessità di un maggiore coordinamento a livello locale tra tutte le istituzioni e gli enti coinvolti.

“Il gioco d’azzardo patologico – dichiara il presidente della Società della Salute fiorentina nord ovest, Enrico Panzi – non ha niente a che vedere con il gioco e il divertimento. Si tratta invece di un vero e proprio disturbo comportamentale. Le cui conseguenze personali e sociali sono paragonabili a quelle prodotte dalle sostanze psicotrope. E’ una patologia vera ma che non viene percepita come tale. Per questo è importante pensare ad azioni mirate di informazione e contrasto”.
Commenta su Facebook