Il Tribunale di Salerno, Sezione penale, a seguito dell’assoluzione di un imprenditore salernitano coinvolto in un procedimento penale quale gestore di un centro scommesse che l’accusa sosteneva operasse in contrasto con la normativa nazionale ha disposto il dissequestro di tutti i beni all’epoca posti sotto sequestro e la conseguente restituzione all’avente diritto.

L’Avv. Giuseppe Vitale, che ha difeso l’imprenditore durante tutto il processo, ha mostrato grande soddisfazione per il risultato ottenuto in quanto il Tribunale ha pienamente recepito tutte le sue tesi difensive che in particolare vertevano su un contrasto tra normativa nazionale e comunitaria che alla fine ha visto prevalere quest’ultima anche a seguito di numerosi interventi della Suprema Corte di Cassazione al riguardo.

E’ quanto si legge su salernonotizie.it.