Prosegue la campagna dell’ASP di Enna, tramite i Servizi Tossicodipendenze di Enna-Piazza Armerina e Nicosia, di sensibilizzazione della popolazione sulle problematiche cliniche e le ricadute sociali, relazionali ed economiche del Gioco d’Azzardo Patologico e delle dipendenze patologiche in genere.

Advertisement

Nell’ambito del progetto finanziato dal Ministero della Salute denominato “P.A.I.” gli psicologi incaricati sono ormai una presenza costante in oltre il 50% degli studi dei medici di medicina generale diffusi sul territorio dell’ASP per informare gli assistiti e i loro familiari sui rischi del gambling e dei comportamenti a rischio di dipendenza patologica.

Al contempo, nell’ambito del progetto “Just a Game”, finanziato con fondi dell’Assessorato Regionale alla Salute, gli psicologi, gli educatori e la sociologa incaricata, stanno continuando a portare avanti una campagna di sensibilizzazione sugli stessi temi destinata alla popolazione generale del territorio dell’ASP, grazie anche alla sensibilità e alla fattiva collaborazione di cittadini sensibili (artisti, musicisti, creativi, attori, sportivi) che stanno mettendo la loro creatività e competenza a servizio della collettività per portare il messaggio a tutti gli strati e a tutte le fasce d’età della popolazione.

E’ prevista una campagna di informazione con opuscoli, manifesti e gadget che informino sui rischi del gioco d’azzardo e delle dipendenze patologiche; prevista l’attivazione di altre iniziative di divulgazione anche sui social e sui canali di informazione; in questo senso verranno coinvolti i gestori di centri scommesse e di luoghi di gioco d’azzardo alla promozione di modalità di gioco responsabile da parte dei loro clienti anche attraverso la divulgazione della “Carta dei diritti del giocatore d’azzardo”.