Da lunedì 18 marzo un educatore a tempo pieno tra Asti, Calliano, Nizza, Villanova e Villafranca. A breve il programma delle attività sarà potenziato con un assistente sociale dedicato al tema

Grazie ai fondi regionali per il contrasto al gioco d’azzardo patologico, l’Asl At potenzia l’attività di prevenzione e assistenza sul territorio.
Da lunedì 18 marzo l’equipe del Servizio Dipendenze verrà integrata da un educatore professionale che si occuperà a tempo pieno del problema sociale sempre più grave. A breve il programma delle attività sarà potenziato con un assistente sociale dedicato al tema.

Le statistiche dicono che in media 3 cittadini piemontesi su 10, una quota equivalente a circa 1 milione e 300.000 individui, hanno giocato almeno 1 volta in denaro negli ultimi anni, spendendo un ammontare complessivo annuo di più di 6 miliardi di euro. Nel contempo, è aumentato in misura molto rilevante il contributo del gioco online, che costituisce attualmente oltre il 62% e il 25% rispettivamente delle puntate e delle perdite totali, e che pesa per quasi 3.000 euro medi spesi per ogni giocatore.

Lo Sportello per il Contrasto del Gioco d’Azzardo sarà attivo dal 18 marzo con questa articolazione:
– Casa della Salute di Villafranca d’Asti, regione Pieve 2 (0141481619 – 3341040087) martedì 10.00 -13.00;
– Presidio di Villanova d’Asti, via Edmondo de Amicis 1 (0141481660 segreteria – 3341040087) mercoledì 10.00 -13.00,
– Casa della Comunità di Calliano Monferrato, via Galliano 2/4 (0141483677 – 3341040087 ) venerdì 10.00 -13.00
– S.S.D. Dipendenze Asti, via Baracca 6 (0141482730 – 3341040087) dal lunedì al venerdì, dalle 08.30 alle 15.30
– S.S.D. Dipendenze Nizza Monferrato, Presidio Territoriale Santo Spirito, piazza Garibaldi 16 (0141483406 – 0141483414) lunedì – martedì – mercoledì – venerdì 08.30 – 13.15 Giovedì 11.30 – 13.15 e 14.15 – 16.00

Agli sportelli l’accesso è diretto e gratuito, non occorre impegnativa, e viene garantito l’anonimato. E’ sempre attivo il numero dedicato al gioco d’azzardo patologico 3341040087 per appuntamenti e consulenze ad utenti e familiari.

Lo sportello G.A.P. dell’Asl-AT partecipa al progetto regionale “SGARBUGLIO” per la tutela legale e fiscale agli utenti in difficoltà a causa della ludopatia. Il servizio si avvale della consulenza di un avvocato, un commercialista e un giurista esperto: offre un supporto professionale specifico e individualizzato, ai singoli e alle famiglie coinvolte nelle drammatiche conseguenze del gioco d’azzardo.