Partirà il 12 marzo alle 16.30  il punto di ascolto sui rischi connessi al gioco d’azzardo patologico. Il servizio gratuito, coperto da anonimato, è finalizzato a fornire una prima accoglienza e sostegno psicologico alle persone con dipendenza.

Lo sportello sarà attivato in una delle sedi operative di Effatà, in via Manzoni, 1 ad Adria (RO). Una location dove ci sarà la possibilità di trovare anche materiale informativo e dove le associazioni potranno proporre azioni in contrasto al Gioco d’Azzardo Patologico (GAP).

L’iniziativa attivata dal dipartimento per le dipendenze dell’Azienda Ulss 5, in collaborazione con il comune di Adria e l’associazione Effatà, risponde alle disposizione della legge regionale numero 38 del 10 Settembre 2019 che regola l’operazione di prevenzione, cura e riabilitazione per il Gioco d’Azzardo Patologico e segue le linee di indirizzo del Piano Operativo Regionale del Gioco d’Azzardo Patologico 2017, approvato dal direttore generale lo scorso 16 Gennaio.

“Vista l’importanza del servizio per la comunità – informa l’assessore ai servizi sociali Sandra Moda – ci siamo subito attivati come comune per trovare una sede adeguata per lo sportello, coinvolgendo un’associazione di volontariato del territorio”.

I cittadini, ai quali è consigliata la prenotazione all’indirizzo [email protected], o telefonando allo 3383271661, potranno trovare l’assistenza di una psicologa psicoterapeuta, disponibile a fornire la propria consulenza indirizzando le persone ai diversi servizi specialistici SerD territoriali.