I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM), in servizio presso l’Ufficio dei Monopoli per l’Emilia Romagna, nell’ambito di un’operazione di contrasto al gioco illegale, hanno sequestrato un apparecchio destinato all’intrattenimento.

L’apparecchio, presente in un esercizio pubblico nel Comune di Faenza (Ravenna), al controllo dei verificatori non è risultato conforme ai requisiti tecnici previsti dalla vigente normativa. In particolare, il dispositivo, appartenente alla tipologia di cui all’articolo 110, comma 7 lettera A) del T.U.L.P.S., al controllo è risultato mancante del richiesto nulla osta di esercizio, e pertanto sprovvisto di autorizzazione all’istallazione.

Inoltre, sulla macchina sono state riscontrate scritte inequivocabili attestanti l’erogazione di vincite in denaro, che non sono invece ammesse per questa tipologia di apparecchi. L’Ufficio provvederà alle conseguenti contestazioni e all’erogazione delle successive sanzioni. Con questo intervento l’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) continua a dare prova di attento presidio del territorio a tutela del gioco legale e responsabile e per il contrasto alle ludopatie.