Davanti alla suggestiva Bubble Room installata in Piazza Sant’Antonio fino al 10 ottobre, il Direttore Territoriale per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (ADM), Davide Bellosi, ha illustrato al Sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, al Prefetto di Trieste, Annunziato Vardè, al Generale Giovanni Avitabile, Comandante Regionale Friuli Venezia Giulia della Guardia di Finanza, e al Generale Michele Pallini, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Trieste, l’attività di contrasto alla contraffazione posta in essere da ADM.
L’esposizione, durante la Settimana Anticontraffazione 2022, della Ferrari 250 GT SWB contraffatta fornisce un esempio di questo business in continua crescita, che danneggia milioni di prodotti di eccellenza del Made in Italy, con grave pregiudizio non solo dell’economia, ma spesso anche della salute pubblica. La sensibilizzazione dei cittadini è un impegno che ADM sta sempre più affiancando alle attività di controllo e contrasto, nella consapevolezza che un consumatore informato dei pericoli del prodotto contraffatto sia l’alleato più forte per combattere questo fenomeno illecito.
Il Direttore Bellosi ha sottolineato come i prodotti contraffatti oltre a non essere sicuri e spesso dannosi, presentano rischi anche di natura tributaria: violazioni che non di rado derivano da
legami con la criminalità organizzata.
Le autorità hanno inoltre apprezzato la possibilità di visitare il laboratorio mobile chimico, che
per tutto il fine settimana si troverà affianco alla Bubble Room, scoprendone l’avanzata tecnologia che permette di effettuare direttamente sul posto, grazie ad una strumentazione scientifica appositamente progettata per l’esecuzione di screening rapidi, analisi chimiche dai risultati affidabili.
Altri esempi di merce sequestrata sono visibili presso lo stand di ADM lungo le rive, dove in questi giorni molti visitatori non solo stanno conoscendo l’attività dell’Agenzia in campo doganale, delle accise e dei giochi, ma anche assistono a dimostrazioni di analisi sul caffè effettuate dai chimici di ADM.

Articolo precedenteLotta al gioco d’azzardo patologico, a Lodi un corso per gli operatori sociali
Articolo successivoDistanziometro a Trento, Tar respinge ricorso sala slot: “L’iniziativa economica del privato non può svolgersi in modo da recare danno a salute e sicurezza”