A testa alta Sabrina, dipendente in una sala bingo, ‘grida’ il suo dispiacere per la considerazione negativa di cui godono, loro malgrado, gli onesti lavoratori di questo settore. “Salve mi chiamo Sabrina e lavoro presso la sala bingo Gaming Hall…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati