A testa alta Francesco, collaboratore nel settore del gioco, esprime tutte le sue preoccupazioni per la scarsa considerazione del comparto da parte della politica.

“Salve a tutti, sono Francesco, un collaboratore come tanti del nostro settore. Lavoro in provincia di Napoli per un noto gruppo campano. Abbiamo letto nel corso dei giorni tante mail di collaboratori che come me sono fermi da ormai più di due mesi. Il mio pensiero, la mia inquietudine, credo che siano gli stessi di tutti gli altri e cioè come fanno i nostri politicanti a dormire la notte? Non ci hanno quasi mai menzionato o solo per denigrarci! Come fanno a programmare riaperture senza considerare il terzo settore produttivo d’Italia? Come fanno a non pensare alle 150mila famiglie che rischiano di non poter più andare avanti? Viviamo nella paura che tutto questo possa realizzarsi e in un territorio già difficile di per sé, come faremmo poi a riprenderci? Grazie per la possibilità che ci avete dato per questo sfogo e speriamo che possa andare meglio di quanto mi prospetto”.

SE HAI DA DIRE QUALCOSA ANCHE TU, VUOI RACCONTARE LA TUA STORIA DI LAVORATORE DEL GIOCO LEGALE, INVIA UNA EMAIL A [email protected]

o un messaggio via facebook alla pagina Jamma-Il quotidiano del Gioco

Ricordati di indicare il tuo nome