Scommesse
A testa alta Raffaele, giocatore, ricorda come la maggior parte delle persone giocano solo per divertimento, senza alcuna dipendenza.

“Anche io sono un giocatore, non incallito, ed ho un conto aperto. Gioco per divertimento, ho quasi 30 anni e non ho rovinato la mia vita né quella degli altri. Man mano che giocavo ogni tanto prendevo, ora negli ultimi anni ho solo cambiato il mio sistema di gioco sul calcio e prendo più spesso. Ad esempio gioco ad orari in modo che non vado sempre alle sale scommesse e mi riesce in un mese di riscuotere soldi con cui pago le mie bollette nella vita normale. C’è tanta gente che gioca responsabilmente senza eccedere e per divertimento”.

SE HAI DA DIRE QUALCOSA ANCHE TU, VUOI RACCONTARE LA TUA STORIA DI LAVORATORE DEL GIOCO LEGALE, INVIA UNA EMAIL A [email protected]

o un messaggio via facebook alla pagina Jamma-Il quotidiano del Gioco

Ricordati di indicare il tuo nome