L’iniziativa, realizzata dall’ente di Snaitech dedicato alle good causes, ha coinvolto tutti i dipendenti del Gruppo. Fra i quattro progetti, la partnership con Make-A-Wish Italia Onlus, mirata a realizzare i desideri dei bambini affetti da gravi patologie

Un coinvolgimento totale e diretto per tutti i dipendenti Snaitech nel percorso di Corporate Social Responsibility: questa la natura di Share 4 Good, l’iniziativa lanciata il 16 giugno scorso attraverso iZilove Foundation e che oggi parte con il primo progetto solidale.

In una prima fase, Share 4 Good ha chiamato i dipendenti Snaitech a candidare una iniziativa di utilità sociale. In seguito, tutte le segnalazioni sono state vagliate da un comitato interno che ha individuato una rosa di progetti finalisti. Infine, gli stessi dipendenti hanno espresso un voto su ogni progetto candidato. Le quattro iniziative con punteggio complessivo più alto sono state proclamate vincitrici.

Fra i quattro progetti vincitori Make-A-Wish Italia Onlus, che attraverso un network di oltre 250 volontari attivi, riceve segnalazioni dai più importanti ospedali pediatrici italiani e realizza i desideri di bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17 anni, affetti da gravi patologie. Un desiderio esaudito, così come è stato spesso riscontrato, non porta solamente momenti di gioia, ma ha un incredibile impatto positivo sul bambino e sulla famiglia, migliorando le possibilità di guarigione.

iZilove Foundation ha sostenuto la Onlus aiutandola a realizzare il desiderio di un bambino affetto da una grave malattia donando il computer nuovo che sognava da tempo. Per lui è una porta virtuale verso il mondo esterno e anche un modo per affrontare con più forza la sua condizione che purtroppo lo costringe a rimanere a casa.

Grazie a Share 4 Good nasce anche la partnership con FightTheStroke, una fondazione che supporta la causa di ragazzi colpiti da ictus e da Paralisi Cerebrale Infantile. Il progetto sostenuto è la “Palestra dei Fighters”, una struttura virtuale che permette l’attività fisica da casa e mette a disposizione delle persone con disabilità i migliori esperti del settore.

L’attività motoria è al centro anche della terza iniziativa, in collaborazione con la sezione pisana dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare. Il progetto sostenuto è “Sbocciando – Liberi di essere campioni” e punta sul carattere fortemente inclusivo della disciplina delle bocce. Questo tipo di attività sportiva può infatti essere praticata, attraverso la disciplina della boccia paralimpica, anche dalle persone con disabilità più gravi.

La lotta agli sprechi alimentari invece anima il progetto realizzato con Banco Alimentare Lazio, la onlus che ogni giorno recupera cibo in eccedenza dalla filiera agroalimentare e lo rende disponibile ai bisognosi. Nello specifico il supporto di iZilove Foundation sarà destinato al nuovo magazzino di Roma dedicato alle attività di distribuzione alle strutture caritative del territorio.