Entain plc (LSE: ENT), il gruppo globale di scommesse sportive, giochi e intrattenimento interattivo, annuncia oggi di aver accelerato i suoi piani per uscire da una serie di mercati non regolamentati in cui non vede più un percorso verso la regolamentazione nazionale.

Il 12 novembre 2020, Entain aveva annunciato una chiara strategia per la sostenibilità, la crescita e l’innovazione. Nell’ambito di tale strategia, il Gruppo si è impegnato a far sì che, entro la fine del 2023, il 100% dei ricavi del Gruppo provenga da mercati regolamentati a livello nazionale.

Da oggi il Gruppo accelererà questo processo uscendo dai pochi mercati rimanenti in cui non esiste un percorso chiaro per la liberalizzazione attraverso la regolamentazione nazionale. Il Gruppo è ora autorizzato in più di 30 paesi e rimarrà solo in un piccolo numero di mercati in cui prevede che i cambiamenti normativi consentiranno di ottenere licenze nazionali a breve. Ad eccezione di questi mercati, il 100% dei ricavi del Gruppo proverrà ora dai mercati regolamentati nazionali in cui è autorizzato. L’impatto netto dei ricavi da gioco e dell’EBITDA derivante da queste chiusure è relativamente piccolo e non avrà alcun effetto sulle attuali aspettative.

Barry Gibson, presidente di Entain, ha commentato:

Nell’ambito del profondo e ampio programma di trasformazione che Entain ha subito negli ultimi anni, abbiamo preso la decisione nel 2020 di operare solo nei mercati regolamentati a livello nazionale. L’annuncio di oggi è quindi una continuazione di tale strategia e dovrebbe essere interpretato come una chiara dimostrazione dell’impegno di Entain, verso i più elevati standard di responsabilità aziendale, governance, sostenibilità e sicurezza dei giocatori. Abbiamo dichiarato fin dall’inizio che saremmo usciti da qualsiasi mercato che non fosse in grado di regolamentare secondo gli standard giusti e abbiamo agito con decisione per farlo. Siamo orgogliosi di guidare il nostro settore come l’unico operatore globale che adotta questo approccio di operare esclusivamente in mercati in cui esistono licenze nazionali“.

Articolo precedenteLa Federazione Italiana Tabaccai incontra il MEF, il presidente Antonelli: “Con Sottosegretario Savino poste basi nuove collaborazioni”
Articolo successivoLa Lotteria degli Scontrini diventa immediata. Agenzia delle Entrate: ecco gli adeguamenti tecnici