I nostri risultati per l’intero anno dimostrano la qualità della tecnologia di Playtech e lo slancio attraverso il Gruppo”, ha commentato il risultati del 2021 il CEO di Playtech Mor Weizer.

“La nostra forte performance è supportata dalla nostra attività B2B, in particolare dall’eccezionale crescita che abbiamo visto nelle Americhe. Abbiamo fatto veri progressi nella nostra strategia statunitense, supportati da nuove licenze, nuovi lanci e nuove partnership, e continuiamo ad andare forte rafforzarzandoci in America Latina, sostenuta da nuovi accordi strategici in tutta la regione. In B2C, la storia è simile, con Snaitech che continua a sovraperformare il mercato, raggiungendo la posizione di brand numero uno nelle scommesse sportive e retail in Italia. “Nel corso dell’anno Playtech ha anche rifocalizzato il business, con la vendita di Casual e Social Gaming in Gennaio e la cessione di Finalto che verrà completata entro la fine dell’anno. La nomina di Brian Mattingley in qualità di Presidente rafforza in modo significativo la nostra governance aziendale e la nostra strategia di successo sostenibile pone l’ESG al centro della nostra attività. “Chiaramente, è stato un anno ricco di eventi per Playtech e voglio cogliere l’occasione per ringraziare i colleghi per il loro duro lavoro e impegno. In particolare devo riservare una menzione speciale al nostri colleghi ucraini e tutti gli altri dipendenti che offrono volontariamente il loro tempo personale per fornire extra supporto per la squadra in questo momento estremamente difficile. Mi rende molto orgoglioso  essere al timone di questa azienda.” “Il quadro macroeconomico è ovviamente incerto, ma abbiamo iniziato il 2022 con forza e  le aziende che continuano a funzionare siamo fiduciosi nella nostra capacità di continuare su questa lineaù”.