La decisione del Consiglio di Stato, che ha accolto la domanda di annullamento contro il Comitato per la supervisione e il controllo dei giocattoli (EEEP) e il provvedimento con il quale è stata assegnata la licenza per le scommesse online, è stata comunicata ufficialmente a OPAP.

“La decisione è in totale contraddizione con una serie di precedenti azioni da parte dello Stato greco, incluso il briefing ufficiale fornito a tutti i potenziali investitori durante il processo di privatizzazione di OPAP SA, in merito alla licenza e il diritto legale della società di offrire scommessa online fino al  2020. “, scrive in una nota l’operator greco

“Sebbene il contributo delle scommesse online sia limitato e comunque inferiore all’1% delle entrate totali del gruppo OPAP, a seguito di questa decisione, la società è già in contatto con gli organi competenti, tra cui l’EYE, al fine di intraprendere tutte le azioni appropriate. La società sta inoltre valutando come cercherà di proteggere i propri interessi con qualsiasi mezzo legale “, conclude la dichiarazione.