International Game Technology PLC ha annunciato la sua ricertificazione per il programma di certificazione NSI (Standards Initiative (NASPL) della North American Association of State and Provincial Lotteries).

Il programma di certificazione, che è gestito da The Open Group in collaborazione con NASPL, garantisce che i processi di gestione della qualità siano controllati e che IGT abbia dimostrato la conformità ai documenti relativi ai requisiti di conformità del programma di certificazione NSI 1.0 e ai requisiti del processo di sviluppo QA e alla definizione dei requisiti di qualità per i fornitori 1.0. IGT è ricertificato per lo sviluppo del QA e la definizione dei requisiti di QA fino al giugno 2021 .

Per ottenere questa ricertificazione, IGT ha presentato un progetto pilota per la lotteria della California. Mentre possono essere necessarie fino a sei settimane affinché la lotteria elabori i premi in premio oltre $ 600 , il progetto ha consentito che i le richieste al di sotto dei $ 1.000 vengano pagati tramite assegno presso l’ufficio distrettuale di Sacramento lo stesso giorno in cui il reclamo è stato presentato. Il progetto includeva anche miglioramenti su diversi sistemi.

Le migliori pratiche definite dalla NASPL hanno lo scopo di fornire sia alle lotterie sia ai fornitori metodi semplici, documentati e approvati per garantire la qualità nei processi di sviluppo del software e dei requisiti. La Società è stata certificata per la prima volta nel programma di certificazione NSI per l’assicurazione della qualità nel 2009. La certificazione è necessaria ogni due anni.

“IGT è orgogliosa di dimostrare ancora una volta il nostro impegno per la qualità attraverso la nostra partecipazione volontaria a questa ricertificazione del NASPL”, ha  dichiarato Rachel Barber , Senior Vice President e Chief Technology Officer di IGT . “Di conseguenza, i nostri clienti della lotteria nordamericana possono essere certi che le soluzioni tecnologiche di IGT aderiscono alle migliori pratiche del settore conformandosi a specifiche rigorose.”

 

Commenta su Facebook