Il Rapporto Sociale 2017 rendiconta agli Stakeholder il contributo positivo di HBG Gaming alla Società e al territorio in cui opera, la generazione di valore condiviso in termini di occupazione e gettito erariale nel rispetto del gioco legale, la tutela del consumatore, la prevenzione del gioco minorile e le iniziative a favore della Comunità.

“La quinta edizione del Rapporto Sociale HBG Gaming è caratterizzata soprattutto da due aspetti: – afferma Giuseppe Calzolaio, Direttore Generale del Gruppo – in primo luogo l’evidenza degli impatti  positivi  della nostra attività  aziendale sulla collettività, in termini di occupazione, di crescita economica e di entrate erariali. L’altro aspetto sottolinea il grande sforzo di HBG Gaming relativamente al tema del Gioco Responsabile, svolto attraverso la formazione del proprio personale e del network di Business Partners, le iniziative di comunicazione e informazione, la ricerca.”

“All’interno del Rapporto Sociale di quest’anno presentiamo uno studio, verificato da Deloitte, – prosegue Calzolaio – che illustra gli impatti positivi generati dall’attività aziendale, sia diretti che indiretti ed indotti. L’analisi ha preso in considerazione le tre variabili socio-economiche fondamentali: occupazione, PIL e contribuzione fiscale. Nel dettaglio, considerando i soli impatti diretti, HBG Gaming, con una squadra di 761 persone (+ 39 persone rispetto all’anno precedente) e una raccolta di 4,6 miliardi di Euro, contribuisce con 572 milioni di Euro alle entrate erariali derivanti dai Giochi e con 58 milioni di Euro al PIL dell’Italia.

Considerando anche gli effetti indiretti (derivanti dalla collaborazione con fornitori, business partners ed esercenti) ed indotti, relativi all’operato di HBG Gaming, nel 2017 il Gruppo ha contribuito al benessere collettivo con 12.812 posti di lavoro, una partecipazione al PIL di 409,1 milioni di Euro e versato nelle casse dello Stato, tra prelievi erariali sul gioco, imposte dirette e contributi previdenziali, più di 660 milioni di Euro”.

Contrasto al gioco illegale e sommerso e un approccio sostenibile al gioco sono le priorità che guidano HBG Gaming nella sua attività d’impresa. Dal 2012 l’Azienda si è dotata di un Programma di Gioco Responsabile “Gioca con la Testa” centrato soprattutto sulla prevenzione, che passa attraverso attività di informazione, formazione del personale e dei Business Partner, ricerca; e sul sostegno e supporto alle persone affette da DGA (Disturbo da Gioco d’Azzardo) attraverso la collaborazione con società specializzate. Oltre alla chat line e al numero verde S.I.I.Pa.C. (Società Italiana Intervento Patologie Compulsive) nel 2017 HBG Gaming ha collaborato con l’Istituto Superiore della Sanità per pubblicizzare il numero verde di aiuto nazionale per persone in difficoltà con il gioco (TVNGA). Inoltre, ha contribuito a diffondere e promuovere presso gestori ed esercenti, attraverso i propri canali dedicati, la formazione a distanza organizzata dall’Istituto Superiore di Sanità a loro destinata in modo specifico. Ulteriori risorse rispetto al passato sono state dedicate alla ricerca: in collaborazione con ACADI e Ascob sono stati finanziati importanti progetti finalizzati a comprendere e prevenire i fenomeni di dipendenza da gioco.

La tutela dei minori è uno degli impegni principali di HBG Gaming, che si realizza sia nel divieto di ingresso ai luoghi di gioco fisico, sia attraverso il divieto di accesso ai canali online, che viene garantito attraverso il sistema di gestione dei conti di gioco, che assicura la piena conformità alla normativa vigente.

Nella parte sul Dialogo con la Comunità vengono rendicontati gli interventi a favore della ricerca scientifica, le azioni di solidarietà e di valorizzazione dei talenti, la collaborazione con i partner tradizionali, Fiaba Onlus, Telethon e Ail. Nel 2017 le attività si sono incentrate sul benessere dei dipendenti e le attività di prevenzione, con particolare riguardo alla sfera femminile, anche in considerazione dell’alto numero di donne presente in azienda, con una percentuale del 44% sul totale. Partecipazione alla Race for the Cure, l’evento nazionale di raccolta fondi organizzato dalla Fondazione G. Komen che opera nella lotta ai tumori del seno e organizzazione della “Giornata Rosa” sono due tra le principali iniziative svolte in questa direzione. Durante la Giornata Rosa HBG Gaming ha messo a disposizione un’Unità Mobile di Mammografia per poter effettuare uno screening gratuito durante l’orario di lavoro, e oltre il 60% delle dipendenti donne over 40 ha aderito all’iniziativa.

Altra priorità sono stati i giovani, su cui HBG Gaming investe in modo particolare, mettendo a loro disposizione, oltre al sostegno economico, il tempo e le competenze delle proprie figure professionali partecipando a giornate di orientamento nel mercato del lavoro. La finalità è quella di portare un valido contributo alla crescita e allo sviluppo delle nuove generazioni e fare concretamente innovazione sociale. HBG Gaming inoltre ha aderito al network delle aziende virtuose di “Repubblica degli Stagisti” – RDS Network. Con questa adesione l’Azienda si impegna ad offrire condizioni di stage favorevoli per tutti i giovani che entrano nel mondo del lavoro. Non solo: nel 2017 HBG Gaming ha assunto l’86% degli stagisti presenti in azienda con un contratto a tempo determinato.

Responsabilità Sociale per HBG Gaming significa seguire un percorso di sostenibilità che sia coerente con gli obiettivi di business e fedele ai valori del Gruppo, con attenzione agli aspetti sociali, a garanzia che la propria offerta di gioco rappresenti una forma di svago e intrattenimento sicuro e moderato, in linea con la mission aziendale.

Il Rapporto Sociale 2017 è stato redatto secondo i “GRI Sustainability Reporting Standards” (2016) pubblicato dal Global Reporting Initiative (GRI), secondo l’opzione “in accordance-Core”, ed è stato sottoposto alla verifica da parte della società incaricata della revisione legale, Deloitte & Touche SpA.

HBG GAMING – Rapporto Sociale 2017

Commenta su Facebook