DAZN, una delle principali piattaforme di streaming sportivo, ha annunciato che la sua offerta pubblica iniziale (IPO) potrebbe diventare realtà entro tre anni. Questa notizia arriva sulla scia di un rapporto che ha delineato le perdite dell’azienda nel 2021

DAZN è una società di streaming sportivo che spera di diventare la prossima potenza dei media e di ottenere un successo simile a quello di giganti come Amazon e Netflix. Tuttavia, gli sforzi dell’azienda non sono riusciti finora a raggiungere i successi desiderati, causando enormi perdite.

Negli ultimi anni, dalla sua creazione nel 2016, DAZN ha perso più di 6 miliardi di dollari. I recenti risultati della società mostrano che ha perso 1,35 miliardi di dollari nel 2021, accompagnati da 900 milioni di dollari di interessi su un prestito all’azionista della società. Ciò ha portato a 2,3 miliardi di dollari il totale delle perdite dell’azienda nel 2021.

Questo non solo aggrava le difficoltà dell’azienda, ma la costringe anche a rimandare i suoi piani di offerta pubblica iniziale. L’IPO è qualcosa che DAZN sta immaginando da tempo. Purtroppo, le varie battute d’arresto hanno impedito all’azienda di procedere con questi piani.

L’azienda spera un giorno di diventare pubblica

Shay Segev, CEO di DAZN, ha parlato con Bloomberg della questione, affermando che la situazione macroeconomica globale ha impedito all’azienda di procedere con i suoi piani.

Inoltre, diversi fattori e investimenti strategici hanno fatto sì che l’azienda perdesse miliardi nel 2021. I diritti di trasmissione di alcuni campionati sportivi hanno ulteriormente danneggiato le finanze dell’azienda. I diritti per i campionati di calcio in Italia e in Germania hanno rappresentato una delle spese maggiori per l’azienda. Tuttavia, l’azienda spera che questi investimenti siano ripagati.

Secondo Segev, DAZN probabilmente riprenderà i piani di IPO nei prossimi due o tre anni. Ha dichiarato che il suo team è aperto agli investitori strategici e non ha preferenze. Ha concluso che l’obiettivo di DAZN è quello di diventare una società pubblica di successo come Netflix o Amazon.

DAZN sta crescendo in popolarità nonostante le battute d’arresto

Segev potrebbe essere in grado di trasformare la sua visione in realtà, dato che DAZN è esplosa in popolarità negli ultimi anni. Sebbene questo dato non sia ancora sufficiente a compensare le perdite dell’azienda, gli utenti di DAZN sono aumentati di numero. I servizi della piattaforma sono ora disponibili in 225 Paesi, consentendole di accedere a una serie di mercati chiave.

DAZN è ora la più grande società di trasmissione sportiva in Europa e aggiunge continuamente contenuti alla sua piattaforma, nonostante i prezzi elevati dei diritti di trasmissione. Questo dimostra l’ambizione dell’azienda di attrarre clienti attraverso contenuti sportivi variegati e di alta qualità.

Sebbene DAZN abbia lanciato una società affiliata per le scommesse sportive chiamata DAZN Bet nel 2022, il suo obiettivo principale è quello di essere un servizio di streaming indipendente che non si basa sui proventi delle scommesse. A proposito di DAZN Bet, lo sportsbook è stato lanciato in Spagna qualche mese fa, espandendo ulteriormente l’impronta europea dell’azienda.

Articolo precedenteSpagna. Antoja (Euromat): “Il settore del gioco privato perseguitato dal Ministero del Consumo”
Articolo successivoGiorgetti (Mef): “Non può essere esteso all’IVA il principio secondo cui nella base imponibile delle tasse di lotteria non possono essere comprese componenti fiscali”