L’ExCeL di Londra, il più grande centro espositivo e congressuale della capitale, potrebbe essere trasformato in un ospedale di emergenza da 4.000 posti letti. Il governo britannico infatti cerca di aumentare la capacità del Servizio sanitario nazionale del Regno Unito per affrontare l’epidemia da coronavirus.

È probabile che la struttura sia più grande di qualsiasi ospedale nel paese e l’ospedale sarebbe probabilmente composto da una combinazione di personale medico militare e personale del SSN.

“L’ExCeL diventerà un ospedale da campo con 4.000 posti di terapia intensiva”, ha detto un funzionario del SSN a proposito del piano sanitario. Il quotidiano London Evening Standard ha riferito che il Ministero della Difesa del Regno Unito aveva confermato la visita del centro da parte di responsabili della Difesa.

Né il governo, ExCeL o NHS England hanno ancora confermato il piano, ma nel fine settimana è stato annunciato un accordo con il settore sanitario privato per mettere le loro risorse ospedaliere a disposizione del SSN. Tale accordo aumenterà la fornitura di ventilatori nel Regno Unito di 1.200 e porterà 20.000 personale sanitario in più sotto la gestione del SSN.