Ad un mese dalla clamorosa vincita di 209 milioni di euro al Superenalotto il giocatore non ha ancora riscosso la schedina.A Uno Mattina Roberto Fanelli, capo della direzione giochi dell’Agenzia dogane e dei monopoli

“Il termine per reclamare la vincita è il 12 novembre, considerando che la vincita c’è stata in piena estate è comprensibille che il vincitore abbia la necessità di organizzarsi”, così Roberto Fanelli, a capo della direzione giochi dell’Agenzia Dogane e dei monopoli, intervenuto su Rai Uno, alla trasmissione Uno Mattina.

“Se avesse perso la schedina sarebbe un bel problema. L’unico modo per riscuotere la vincita è quello di presentare il tagliando integro. In caso contrario finirebbe nelle casse dello Stato”, ha detto Fanelli. “Al vincitore restano, tolte le tasse, circa 184 milioni di euro, va detto che a, mia memoria,  nessun grande vincitore si è mai palesato al pubblico”.

Commenta su Facebook