Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Ad un mese e mezzo esatto dall’affidamento agli enti di verifica tecnica privati delle procedure di certificazione dei sistemi di gioco Vlt, arriva il primo traguardo. E’ stata infatti completata la prima verifica di un gioco. A giorni, presumibilmente, la notizia ufficiale della società concessionaria che si è affidata a Siq Italia.

Conferma la notizia Sandi Winkler, responsabile di Siq Italia, per il quale “la procedura, così come è stata concepita, permette di velocizzare i tempi e si è dimostrata efficace”.

Nell’agosto scorso è stato pubblicato il decreto direttoriale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che – in attuazione della Legge di Stabilità per il 2016 – forniva le linee guida per gli enti di certificazione che dal 1 settembre scorso hanno ricevuto le prime richieste di verifica dei sistemi di gioco.

Lo stesso decreto specificava che fino al 31 agosto Sogei ( a cui in precedenza competeva la verifica dei sistemi) poteva continuare ad acquisire le richieste di verifica per poi rilasciare gli esiti di tale attività entro e non oltre il 31 dicembre 2017.

Così come sperato quindi l’affidamento delle verifiche da Sogei agli enti di certificazione ha permesso di velocizzare i tempi di omologa delle piattaforme e dei singoli giochi.

Commenta su Facebook