I criteri PEGI aggiornati per il gioco d’azzardo garantiscono che qualsiasi nuovo gioco che includa elementi che incoraggiano o insegnano il gioco d’azzardo sono ora classificati PEGI 18.

Le classificazioni PEGI vengono applicate ai giochi in base a criteri che specificano quali tipi di contenuti in aree diverse richiedono classificazioni per età specifiche. Un gioco può ricevere una valutazione per violenza, linguaggio volgare,sesso, droga o gioco d’azzardo. Ognuno di questi criteri può attivare l’aumento della classificazione in base all’età per un gioco. E possibile vedere per quali aree un gioco è classificato dai loghi descrittivi e dal testo visualizzato sulle scatole dei giochi e sulle vetrine digitali.

Nel corso degli anni i criteri si evolvono per adattarsi al mutevole panorama dei contenuti dei videogiochi. Recentemente sono stati modificati i criteri di classificazione e tutto quello che contiene riferimenti al gioco d’azzardo passa a +18.

Un esempio è Overboard . Il gioco è un’avventura testuale con alcune illustrazioni e include “Violenza lieve, temi suggestivi e uso di alcol” al livello PEGI 12.

Tuttavia, visto che c’è una scena in cui puoi giocare a blackjack con un altro personaggio, il gioco è classificato PEGI 18 per il gioco d’azzardo. Vale anche la pena notare che, poiché gli altri elementi non sono al livello PEGI 18, non sono inclusi come loghi descrittori.

Questo è stato spiegato da un portavoce del VSC Game Rating Board. “Lo scopo dei descrittori è spiegare i problemi che hanno portato alla valutazione in questione, piuttosto che evidenziare tutti i contenuti presenti in un gioco, è inevitabile che l’aumento di una valutazione porti alla perdita di eventuali descrittori relativi a materiale che sarebbe stato accettabile con un punteggio inferiore.”

Il risultato è che genitori e tutori possono essere certi che qualsiasi nuovo gioco pubblicato in cui è possibile partecipare a un gioco d’azzardo reale riconoscibile sarà classificato PEGI 18.

Il VSC ha ampliato il modo in cui funzionano questi cambiamenti. “Nel 2020, i criteri PEGI sono stati modificati in modo che, in futuro, tutti i giochi con immagini in movimento che “insegnano e/o esaltano l’uso di giochi d’azzardo che vengono giocati/effettuati come mezzo tradizionale di gioco d’azzardo” saranno classificati PEGI 18.”

“Questo si riferisce a tipi di scommesse o giochi d’azzardo per soldi che vengono normalmente giocati o effettuati in casinò, sale da gioco o ippodromi. Non copre i giochi in cui le scommesse o il gioco d’azzardo sono semplicemente parte della trama generale. Il gioco deve effettivamente insegnare al giocatore come giocare d’azzardo o scommettere e/o rendere affascinante il gioco d’azzardo. Ad esempio, questo includerà giochi che insegnano al giocatore come giocare a giochi di carte che di solito vengono giocati per soldi o come giocare alle corse di cavalli”.La decisione è anche retroattiva.