GVC Holdings si allinea alle previsioni di William Hill facendo sapere che 900 dei propri negozi di scommesse sotto il marchio Ladbrokes e Coral potrebbero chiudere per effetto della riduzione della puntata sulle FOBT’s.

GVC Holdings annuncia la chiudura di 900 punti scommesse come conseguenza della entrata in vigore del limite alla puntata massima ai termini di scommesse il 1 aprile scorso.

“Prevediamo la perdita di almeno 5000 posti di lavoro nei prossimi due anni a seguito della riduzione delle quote massime di giocata alle FOBT a £ 2 che è entrato in vigore il 1 ° aprile. Questa non è una decisione che stiamo prendendo alla leggera e lavoreremo sodo per ridurre al minimo il numero di licenziamenti attraverso la loro ridistribuzione all’interno dell’azienda”. Si legge in una nota . GVC aveva precedentemente affermato che l’impatto iniziale della legislazione non era stata così importante come inizialmente previsto. Il gruppo ha inizialmente previsto una perdita di 145 milioni di sterline nel 2020 e 120 milioni di sterline nel 2021, tuttavia ora si ritiene che l’impatto sarebbe rispettivamente di 120 milioni di sterline e 105 milioni di sterline.

Allo stato attuale, Ladbrokes possiede attualmente 1.849 negozi al dettaglio, mentre Coral ne detiene altri 1.540.

L’annuncio arriva nel momento in cui il Dipartimento per il digitale, la cultura, i media e lo sport(DCMS) ha sottolineato che l’industria del gioco d’azzardo ha avuto “tutto il tempo” per prepararsi all’impatto che avrebbe avuto la legislazione sulle FOBT. 

Un portavoce del DCMS ha dichiarato: “L’industria del gioco d’azzardo ha avuto più di un anno per prepararsi a questo cambiamento, anche per mitigare le perdite di posti di lavoro. Ora ci aspettiamo che forniscano il giusto supporto a tutto il personale interessato alle chiusure dei negozi.

“Riducendo la puntata massima del FOBT da £ 100 a £ 2, stiamo contribuendo a fermare le perdite di coloro che non possono permetterselo.”

Condividendo le sue dichiarazioni sul suo account personale su Twitter, il Chief Communications di William Hill Ciaran O’Brien ha  dichiarato che l’annuncio delle chiusure è stato “uno dei più tristi della mia carriera”.

 

Commenta su Facebook