guardia di finanza

Un ragazzo non ancora diciottenne è stato trovato dalla Guardia di Finanza mentre giocava con una slot machine in una sala scommesse nella periferia nord di Torino. Il giovane, di origini straniere, è stato affidato a una comunità per minori, mentre il locale, dove c’erano apparecchi manomessi e non in regola, è stato chiuso: il proprietario rischia sanzioni fino a 15mila euro.

L’intervento rientra in una vasta campagna di controlli della Guardia di Finanza a Torino e circondario. In un bar nel quartiere Lingotto si effettuavano scommesse senza licenze o autorizzazioni e i gestori, due quarantenni cinesi, sono stati denunciati. A Carmagnola il titolare di un locale pubblico è stato multato per cinquemila euro perché permetteva di giocare anche dopo l’orario consentito.

Commenta su Facebook