In un bar nel quartiere San Donato di Torino la Guardia di Finanza ha sequestrato, nei giorni scorsi, alcuni apparecchi da gioco totalmente abusivi e sprovvisti di ogni autorizzazione.

Il titolare del bar, un trentenne di origine cinese, aveva allestito una vera e propria sala slot illegale all’interno della quale accedeva solamente una clientela “fidelizzata”, perlopiù pensionati e giocatori incalliti.

Le slot erano sprovviste delle autorizzazioni necessarie al fine di tutelare gli scommettitori e quindi non erano nemmeno state collegate alla rete dei Monopoli di Stato.

Pesanti le conseguenze per il gestore del locale nonché per i proprietari degli apparecchi, un imprenditore calabrese della Locride ed un genovese; nei loro confronti sanzioni per oltre 400.000 euro. Sequestrate le slot illegali e i relativi incassi.