slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Per la legge Piemonte, secondo uno studio che ci è stato commissionato, a Torino non si potrebbe aprire da nessuna parte. Anziché stabilire la distanza con un raggio dal cosiddetto luogo sensibile si chiede di calcolarla valutando il percorso pedonale più breve. Si tratta di un provvedimento legislativo tecnicamente errato”.

E’ quanto dichiarato dall’Avvocato Geronimo Cardia al convegno “Liberi di scegliere: Basta proibizionismo” svoltosi a Torino nella sede di “Torino Incontra” su iniziativa dellIstituto Friedman, della Federazione Italiana Tabaccai e del Sindacato Totoricevitori Sportivi.

“Noi porteremo questo documento che abbiamo realizzato fino alla Commisisone Europea, seguendo seriamente tutti i passi messi a disposizione dall’ordinamento giuridico e nessuno dovrà mai smentirci tecnicamente. Se non risuciremo in questo intento noi non saremo stati dei bravi avvocati” ha concluso.

Commenta su Facebook